Torta salata ai carciofi con ricotta di pecora e pecorino

Chi non ama le torte salate, cari amici?  Spesso è un piatto unico, in altre occasioni, come pranzo fra amici o parenti, amo cucinarne di diverso genere e accompagnarle ai classici antipasti, non stancano e non deludono e possono dare spazio alla vostra fantasia. Utilizzo come base la pasta brisé, più leggera della pasta sfoglia oppure la versione integrale, andando incontro ai gusti di tutti. Penso spesso a cosa potrebbe rasserenare una giornata andata male, un sentimento malinconico o un poco di stress accumulato per i troppi impegni ed allora inizio a sognare e a cucinare. Quando ho pensato a questa ricetta era un tardo pomeriggio di pochi giorni fa, la stagione dei carciofi è iniziata ed è uno dei miei ortaggi preferiti, per la sua croccantezza, per il suo sapore un pò amarognolo e per il suo colore, la sua forma. Prediligo quelli con le spine, anche se ogni volta che li tolgo dalla confezione di carta mi pungo, immancabilmente da quando era bimba. Ho immaginato un ingrediente in particolare, che si accostasse alla perfezione con loro, questi pungenti "fiori" che tanto amo, come amo i formaggi di pecora e di capra, che ultimamente sostituisco a quelli vaccini....allora mi sono messa a prendere appunti nella mente, pochi ma semplici ingredienti che avrebbero reso la serata speciale....tornare a casa e realizzare i propri progetti è una delle più grandi soddisfazioni che si possano ottenere e a me capita proprio cucinando. Il silenzio viene rotto da una chiamata, che mi riporta a ciò che sto facendo, rimando allora di poco e mi prefiggo un semplice obiettivo, preparare qualcosa che rimanga nella mente...non lo trovate speciale? Le foglie accartocciate, il freddo fuori dalla finestra e il paesaggio brullo, il fuoco della cucina che riscalda, questa immagine è talmente pacata che ha ispirato anche la presentazione di questo piatto, perché certe sensazioni rendono il momento speciale ed unico e guai a perdere occasione per essere sereni, non trovate? Buona preparazione!

INGREDIENTI per una tortiera di 22/24 cm


  • 1 confezione di pasta brisé o pasta sfoglia tonda
  • 4 carciofi grandi
  • 200 gr ricotta di pecora
  • 4 cucchiai pecorino grattugiato
  • 2 uova grandi
  • 1 confezione di panna da cucina vegetale
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto piccolo di prezzemolo
  • 1 mestolo di brodo vegetale
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio EVO q.b.
Preparazione

Preriscaldate il forno in modalità ventilata a 180° e preparate il brodo vegetale (con carota cipolla e sedano o il dado per chi non avesse tempo)

Tagliate il gambo ai carciofi e la parte superiore con le spine, togliete le foglie più dure e dividete ciascun ortaggio in 4 parti. Con un coltello seghettato tagliate a fette ogni parte e mettete in una casseruola con olio EVO, uno spicchio d'aglio intero e fate cuocere per 5 minuti a fuoco medio basso, salate e pepate leggermente. Aggiungete un mestolo di brodo e fate cuocere per una decina di minuti circa. Lavate le foglie del prezzemolo e asciugatele bene, spezzettatele grossolanamente con un coltello ed unitele ai carciofi, gli ultimi 2/3 minuti della cottura. 

In una ciotola rompete le uova, sbattetele bene e unite la ricotta a pezzi, con una forchetta schiacciate bene il formaggio in modo che si formi una crema, aggiungete il pecorino grattugiato e la panna e amalgamate con cura (se ci saranno dei piccoli grumi di ricotta non è un problema, l'importante è che non siano troppo grossi). 
Regolate di sale e di pepe e aggiungete i carciofi fatti raffreddare, avendo cura di togliere lo spicchio d'aglio.
Stendete nella vostra tortiera ricoperta da carta forno la pasta brisé e con i rebbi di una forchetta bucate il fondo, versate il vostro composto e ripiegate sopra il ripieno i bordi della pasta che saranno in esubero. Infornate per 30 minuti circa, controllate sempre la cottura per evitare che si bruci.

Potete servirla calda o tiepida, accompagnarla ad altre verdure o un secondo leggero, lascio spazio alla vostra creatività. Potete conservarla in frigorifero per un giorno, ben coperta da pellicola per alimenti.

Bon appétit!