Torta con farina di castagne e amarene sciroppate

Un profumo esce dal mio cassetto preferito, quello delle farine e degli ingredienti che raccontano la mia voglia di sperimentare, di crescere e assaporare...una delle fragranze che spicca è quella della farina di castagne, il suo colore caldo e avvolgente lo riconosco subito, la sua consistenza, così diversa, quasi fosse borotalco, mi rende subito allegra, appaga i sensi. Il barattolo delle amarene sciroppate è lì, in bella vista, come se mi stesse osservando e mi dicesse complice, che è giunto il momento di aprirlo e creare un dolce perfetto. Chi lo dice che la farina di castagne si possa utilizzare solo nei periodo freddi? Non io, che ho sempre in dispensa almeno una confezione, come fosse il mio tesoro segreto...Questo accostamento è nato così, senza troppi pensieri, dopo due sguardi avevo già capito che era perfetto per queste giornate un pò ballerine, in cui il sole non ha ancora deciso se brillare inesorabile, oppure lasciare spazio alla brezza fresca del mattino e alle nubi cariche di pioggia. Io ho deciso invece e senza troppi indugi, racimolo i miei ingredienti e mi metto all'opera, sarà una gioia come sempre e non vedo l'ora di cospargere la granella di zucchero sulla superficie della torta, prima di infornare e vederla crescere in tutta la sua bellezza. Avete fatto scorta di amarene sciroppate? Correte subito ad acquistarle, vi attende una meravigliosa armonia di sapori!

INGREDIENTI per una tortiera di 22 cm

  • 150 gr farina di castagne
  • 100 gr farina 00
  • 150 gr zucchero di canna
  • 120 gr olio di mais
  • 130 gr latte (se preferite di origine vegetale)
  • 3 uova grandi
  • 1 bustina di lievito
  • 300 gr amarene sciroppate
  • succo delle amarene q.b.
  • granella di zucchero q.b.

Preparazione

Le uova devono essere a temperatura ambiente, rivestite la tortiera con carta da forno, ho preferito evitare di infarinarla e imburrarla in quanto le amarene tendono a scendere verso il fondo e ad attaccarsi alla tortiera, la carta da forno eviterà questo problema. Preriscaldate il forno in modalità statica a 180°. 

Preparate le amarene in un contenitore, dividetele dal loro liquido e lasciate da parte entrambi.

In una planetaria versate lo zucchero e le uova e montate a velocità elevata per qualche minuto, fino ad ottenere il solito composto chiaro e spumoso, versate a filo i liquidi e successivamente le farine setacciate, terminate con il lievito e fate incorporare bene gli ingredienti. Versate nella tortiera l'impasto e fate cadere a pioggia le amarene sul composto, fino a cospargerle bene su tutta la torta a intervalli regolari. Con un cucchiaio prelevate del succo delle amarene lasciato da parte e fatelo ricadere con movimenti circolari sulla torta, fate 6/7 cerchi, unite la granella ben distribuita e fate cuocere per 40 minuti circa, facendo come sempre la prova stecchino, che deve risultare asciutto.

Fate raffreddare, conservate sotto una campana di vetro per qualche giorno, oppure (io consiglio visto l'arrivo della calda stagione), in frigorifero coperta da carta alluminio. Togliete la vostra porzione un'oretta prima o scaldate leggermente nel forno prima di consumarla, è ottima anche tiepida.

Io la servo aggiungendo all'ultimo, sempre con l'ausilio di un cucchiaino, lo sciroppo delle amarene avanzato, è davvero una golosità incredibile!

Bon appétit!!