Torta di meringhe, con farcia di lamponi e cioccolato

Buongiorno amici, ho rispolverato una vecchia ricetta, ricordata da una cara amica e ho effettuato alcune variazioni, secondo i miei gusti personali che si sono modificati negli anni.

Quando penso alle meringhe, penso alle nuvole, a qualcosa di talmente soffice e friabile che si scioglie in bocca!!Ed allora ecco che nasce questa ricetta che accosta il sapore inconfondibile della spumiglia all'aroma del cioccolato fondente e quello rotondo e profumato delle mandorle. Pochi ingredienti ma la loro unione è un Paradiso per i golosi, per chi ha voglia di stupire e stupirsi, per chi desidera regalarsi un momento di infinita dolcezza, ma non stucchevole! Il cioccolato amaro conferisce infatti quella nota necessaria a calibrare i toni, che rimangono accesi ma non stancano mai... La preparazione della meringa è tipica della nostra Italia e della Francia, viene utilizzata in moltissimi dolci ed è veramente versatile, aggiungendo quel tocco inconfondibile, che solo lei sa donare. Leggere, modellabili, si possono aromatizzare con cacao, limone o vaniglia. Personalmente prediligo la versione classica, la migliore, ma non disdegno certamente ogni variante!! Montare bene le chiare a neve ferma, è il segreto per ottenere la giusta consistenza, la cottura è lenta, sempre con forno ventilato che permette al composto di asciugare senza che si colori ed il risultato è sempre sorprendente. Gli amanti di questo dolce, non possono provare almeno una volta questa ricetta!!

INGREDIENTI 

Per le meringhe

  • 60 gr albumi (corrispondono circa a 2 uova piccole)
  • 60 gr zucchero semolato
  • 60 gr zucchero a velo

Per la farcia

  • 60 gr mandorle tostate (o frutta secca a piacere)
  • 130 gr cioccolato fondente
  • 65 ml latte 
  • 120 gr lamponi 

Suggerimenti

Per una meringa perfetta, gli albumi devono essere a temperatura ambiente e dovete aggiungere lo zucchero, poco alla volta e montare bene il tutto per almeno 7/8 minuti, il composto sarà lucido e sodo, come nella foto. Utilizzate una planetaria o robot da cucina che abbia una buona potenza. Utilizzate sempre il forno ventilato e non alterate la temperatura spegnendo improvvisamente durante la cottura, che deve essere lenta e costante. Potete benissimo preparare qualche giorno prima le meringhe e conservarle in un contenitore di vetro o alluminio, assemblarle il giorno necessario preparando il cioccolato e le mandorle. Se non amate i lamponi, potete ometterli. 


Preparazione

Prendete due fogli di carta da forno e su ciascuno disegnate due cerchi di 16 cm di diametro, aiutatevi con righello e matita oppure con uno strumento di tali dimensioni, tipo il fondo di una tortiera che abbia il medesimo diametro, posizionateli su due leccarde da forno.

In una ciotola preparate i due tipi di zuccheri mescolandoli, in una planetaria versate gli albumi  e iniziate a lavorarli, il composto dovrà diventare spumoso. Unite a questo punto i due zuccheri, poco alla volta con un cucchiaio, continuate a montare per almeno 7/8 minuti, dovete ottenere una meringa soda e lucida.

Riempite una tasca da pasticciere con bocchetta a stella grande con il composto ottenuto e iniziate a far scendere la meringa a cerchi concentrici, riempiendo le forme circolari sulla carta da forno che avete precedentemente disegnato. Dovete ottenere 4 cerchi di circa 4 mm di altezza, infornate a 120° per 2 ore circa. Una volta pronte, fatele raffreddare in forno, aprendo la porta e lasciandole all'interno, toglietele e conservatele in un luogo asciutto.

Nel frattempo preparate la farcia, scaldando a bagnomaria il cioccolato con il latte, fino ad ottenere un composto liscio, fate intiepidire e iniziate a preparare i lamponi, lavateli e asciugateli con cura, divideteli in 4 parti e lasciateli da parte.

Iniziate a assemblare la vostra torta, prelevate un disco di meringa e adagiatelo sulla base di un piatto o di un porta dolci, cospargete il disco con parte del composto al cioccolato e spolverizzatelo con la granella di mandorle tostate (non devono essere ridotte a polvere ma rimanere a pezzetti), unite al centro una parte dei lamponi, non fateli andare troppo sui bordi in modo che non escano dalla torta e continuate con il secondo disco e il secondo strato di cioccolato e mandorle e lamponi fino a utilizzare tutti i dischi. Concludete  con uno strato di cioccolato e mandorle. Io avevo cucinato qualche giorno prima delle meringhe classiche e le ho impiegate per decorare la torta, cosa ne pensate? Non è un'idea carina?

A casa sono rimasti tutti stupiti, sia per la bontà che per la bellezza del risultato finale, se avete una cena con ospiti particolamente golosi, vi consiglio di provare questo dolce, non ve ne pentirete!

Bon appétit!!