Meringhe classiche

In molti mi avete chiesto la ricetta per delle semplici ma squisite meringhe, eccola!!Bastano pochi accorgimenti, ma fondamentali, per fare in modo che questo dolce risulti perfetto. Hanno la caratteristica di mantenersi nel tempo, se vengono conservate nel modo corretto, all'interno di un contenitore di alluminio con alla base uno strato di carta da forno. Quando inizio a preparare gli ingredienti per questo dolce, sono sempre emozionata, perché adoro utilizzare la sac à poche e scegliere il beccuccio che più mi piace (quello a stella), il profumo della meringa è inconfondibile, adoro vedere il mix di zuccheri e albumi che cresce mentre create il vostro impasto e diventa una nuvola dolce da assaporare. Sono felice come una bimba, quando nella planetaria rimangono dei residui e posso assaporarli furtivamente, sempre che qualcuno di mia conoscenza non mi anticipi e rubi tutto prima che io abbia terminato di infornare....!! Siete pronti? Chi non avesse mai tentato di cucinarle, non desista, accenda il forno e provi, anche solo una volta, a deliziare il palato con queste nuvole di bontà.

INGREDIENTI per due leccarde di meringhe


  • 70 gr albumi 
  • 70 gr zucchero semolato
  • 70 gr zucchero a velo
  • 2/3 gocce di limone

Preparazione

Per una meringa perfetta, gli albumi devono essere a temperatura ambiente, inseriteli in una planetaria mentre unite in una ciotola gli zuccheri mischiandoli bene. Iniziate a lavorare gli albumi per mezzo minuto a media velocità, poi iniziate ad aggiungere lo zucchero, poco alla volta e montate bene il tutto per almeno 7/8 minuti, il composto dovrà essere lucido e sodo, come nella foto. Utilizzate una planetaria o robot da cucina che abbia una buona potenza. Versate metà del composto in una sac à poche, introducete prima un beccuccio che più amate (io ho utilizzato quello a stella), iniziate a formare le vostre meringhe, distanziandole di un paio di cm, utilizzate due leccarde su cui avrete posto della carta da forno. Terminata la prima parte di meringa, versate la seconda metà del composto nella sac à poche e proseguite nel creare le vostre forme.

 

Utilizzate il forno ventilato e non alterate la temperatura spegnendo improvvisamente durante la cottura, che deve essere lenta e costante, preriscaldate come sempre a 100° e cuocete per un paio d'ore. Le meringhe saranno pronte quando risulteranno asciutte. Assaggiatene una quasi a fine tempo e una volta spento il forno, lasciatele all'interno a raffreddare, conservatele in un contenitore di alluminio o di vetro con alla base un foglio di carta da forno. Non ditemi che non avete voglia di accendere il forno.....Le potete utilizzare anche come decorazioni di altre torte, a fine giornata, dopo una tisana della buona notte, dopo il caffè della pausa pranzo. Le potete intingere nel cioccolato caldo e poi lasciare raffreddare, sgretolare all'interno della cioccolata o sopra ad un budino al cioccolato....insomma, fate volare la fantasia!!


Bon appétit!!!