Focaccia dolce alle uvette

Da un paio d'anni ho sperimentato la focaccia dolce e vi dico la verità, non riesco più a farne a meno! Non solo in certe occasioni è molto utile e comoda, in quanto la preparo nel fine settimana e poi la congelo, avendola a portata di mano in ogni occasione, una mancata torta per il poco tempo del giorno precedente, la merenda della bimba, che talvolta non ha voglia di mangiare sempre frutta ed allora il suo appetito viene appagato da questa delizia....Ne scongelo una porzione per lei (e naturalmente per me, che sono golosa!), la scaldo nel tostapane (di quelli con piastra antiaderente) ed in pochi minuti la mia salvezza è pronta :-)) In questo caso ho deciso di aggiungere all'impasto non frutta ma le uvette, che amo moltissimo, sia nei dolci e talvolta le utilizzo anche nei piatti salati, vi assicuro che nella focaccia è davvero spettacolare. Poi quella leggera caramellatura che è tipica di questo dolce, piace davvero infinitamente, provatela anche in occasione di feste fra bimbi, ne rimarranno felicissimi! Buon impasto!!

INGREDIENTI per una teglia di circa 40x30

  • 450 gr farina 00
  • 1/2 cubetto lievito di birra
  • 20 gr zucchero semolato
  • 1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente
  • 1/2 bicchiere di acqua a temperatura ambiente
  • 100 gr uvette

Per il condimento

  • 45 ml acqua
  • 45 ml olio di mais o di riso
  • 85 gr zucchero semolato
  • olio EVO per la leccarda q.b.

Preparazione

In una planetaria con gancio per impasto, inserite la farina, il lievito spezzettato, le uvette, lo zucchero e azionate la macchina, poco alla volta aggiungete l'acqua a temperatura ambiente, il pizzico di sale e il latte sempre a temperatura ambiente. Create un panetto omogeneo, non appena vedete che gli ingredienti si sono uniti bene, lavorate per un minuto a velocità bassa (1 o 2). L'impasto sarà leggermente appiccicoso, inumidite le mani per riuscire a staccarlo bene e adagiatelo in un contenitore di ceramica o di vetro, unto precedentemente con dell'olio e lasciate riposare per due ore/ due ore e mezza in ambiente caldo, solitamente nel forno spento, con la sola luce accesa. Coprite sempre il contenitore con la pellicola per alimenti. Vedrete che l'impasto sarà triplicato e si saranno formate le tipiche bolle d'aria.

Trascorse le due ore, prelevate l'impasto, stendetelo su una leccarda rivestita con carta da forno, che ungerete leggermente con olio extra vergine di oliva e lasciate lievitare ancora per 30 minuti (sempre all'interno del forno con la sola luce accesa).

Trascorsi i 30 minuti estraete la focaccia dal forno e accendete a 200° in modalità ventilata.

Preparate il condimento, in un bicchiere versate l'olio e l'acqua e cospargete la miscela con l'ausilio di un pennello da cucina o di un semplice cucchiaio, badate bene di bagnare tutta la focaccia, bordi compresi. Il liquido si asciugherà durante la cottura. Prendete lo zucchero e distribuitelo a pioggia sopra la focaccia, coprendo bene ogni parte.

Infornate per 12/15 minuti, attenzione che non si bruci, deve caramellare in superficie. Lasciatela raffreddare e servitela tiepida o a temperatura ambiente.

Conservatela come una normale focaccia salata, io spesso la taglio a pezzi e congelo le porzioni in modo da poterla mangiare anche nei giorni successivi. Accompagnatela ad un bicchiere di latte, un tè caldo od un semplice caffè e renderete quel momento davvero goloso!! Insomma, è solo da provare!!

Bon appétit!!