Cipolline agrodolci con aceto balsamico

Le cipolle sono uno degli ortaggi più coltivati al mondo e uno degli aromi più utilizzati in cuicna. La parte che noi mangiamo è il bulbo centrale e può essere consumato sia crudo che cotto. Personalmente le consumo cotte, perchè purtroppo ho qualche difficoltà a digerirle crude e questa ricetta è per me ideale! L'aceto balsamico le rende non solo gustose, ma anche amiche del mio stomaco e quindi non esito a cucinarle spesso, sia in estate che in inverno. Vi sconsiglio di provarle, sono semplicemente divine, non ne rimarrete delusi!!E' una promessa !!

INGREDIENTI per quattro persone

  • 500 gr di cipolline  roronde e piatte
  • 1/2 bicchiere di aceto balsamico
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • farina q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • sale q.b.

Suggerimenti
Se durante la cottura vedeste che le cipolle si stanno asciugando troppo, aggiungere dell'acqua fredda,circa 3/4 di bicchiere.

PREPARAZIONE

Sbucciate e lavate le cipolle, in un contenitore infarinatele senza eccedere, ma facendo sì che la farina si attacchi bene, in un tegame mettete un filo d'olio e unite le cipolle infarinate.

Fatele rosolare per 5 minuti circa a fuoco medio basso in modo che non si brucino ma si formi una leggera crosticina e salatele. Unite l'aceto balsamico e lo zucchero, coprite e fate cuocere per 15 minuti a fuoco lento.Se le cipolle sono grandi serviranno più minuti, oppure potete tagliarle a metà per mantenere il tempo di cottura indicato, come faccio solitamente io.

L'aceto unito alla farina, permetterà durante la cottura di creare una salsina che renderà le cipolle morbide e saporite.

Sono irresistibili non trovate?!?!